Ritrovarsi è segnale che accorcia l’incompiuto

Proseguiamo con la pubblicazione delle opere vincitrici del Premio Letterario Clepsamia 2020. Oggi è la volta della poesia classificata al 5° posto assoluto “Ritrovarsi è segnale che accorcia l’incompiuto” di Sergio D’Angelo.

Ritrovarsi è segnale che accorcia l’incompiuto
di Sergio D’Angelo.

Apro appelli contro vento

frastuoni che a strascico

mi scavano i nervi.

Sei felicità senza presidio

sorte di ferite e combinazione.

Oltre noi, corpi privi di elogi

abitano equilibri

e non sanno che perdersi

è amnesia che ipoteca il nostro vivere o morire.

Torno a barattare battiti.

Ritrovarsi è segnale che accorcia l’incompiuto

vocazione necessaria a disgregare l’ego.

Non voglio calcoli che siano riallineamenti su cui mettere legna

né segnali dove riesumare croci.

Voglio abitarti senza nessuna variabile di perdita,

percorrerti come l’acqua che dà assedio alla goccia.

Voglio Amarti oltre il male a cui ci siamo esposti,

donarti una costola da cui rinascere.

E il cuore oltre l’offerta finalmente potrà chiudere gli occhi.

Così da avere notti da stendere sui palmi,

esiti su cui fare l’amore

e ogni soglia aldilà dell’attesa, sarà casa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: