Anacronistico febbraio

Proseguiamo con la pubblicazione delle opere classificatesi alla piazza d’onore nel Premio Letterario Clepsamia 2020. Oggi è la volta di Anacronistico febbraio, la lirica di Tina Wiquel classificatasi al secondo posto nella Sezione Poesia.

Anacronistico febbraio di Tina Wiquel

Poi tacque tutto.
Sotto coltri di vetro e spine
foglie d’autunno danzanti
d’improvviso a coprire gli sguardi del mondo,
proiettati su un anacronistico febbraio
di un inverno che ancora non si stacca dalla pelle.
A seminar d’addii, le nostre anime
chiuse come nel fondo di un lago
la cui crepe fluttuanti
impedivano di guardare fuori
costringevano a guardarci dentro.
Salutammo anche le lucciole vaganti
spente come il rumore del silenzio.
E il buio divenne di nuovo paura.
E il tempo non era più nostro.
E allora scrissi.
Su fogli ingialliti a fermare il tempo.
L’unico tempo concessomi al vivere.
Scrissi.
Di alacre spuma di abbracci perduti.
Del silenzio.
Del guscio chiuso.
Del resto di niente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: