La principessina Ombretta si ammala di gioia

La VJ Edizioni è lieta di annunciare la prossima pubblicazione della fiaba “LA PRINCIPESSINA OMBRETTA SI AMMALA DI GIOIA” di Carmela Mantegna con le illustrazioni della stessa autrice.

E’ possibile prenotare sin d’ora il volume al prezzo promozionale di 7 euro (anziché 9 euro di prezzo di copertina) e senza spese di spedizione CLICCARE QUI. Non appena pubblicato il libro sarà spedito all’indirizzo indicato.

Alla morte del re Gioioso il popolo degli Allegri, con il nuovo re Agonia divenne il Popolo degli Ombrosi sottoposto al divieto di sorridere e di divertirsi e costretto ad assumere solo nomi allacciati al carro del dolore. Il successore non aveva mai sopportato che il padre, rimasto vedovo, avesse sposato la principessa Gaia e divenuto re, la scaccia dalla corte, obbligandola a cambiare nome. Quando Ombroso si sposò, alla sua consorte Letizia impose il nome di Malasorte. Ma la nascita della loro figlioletta Ombretta sconvolse, crescendo, i piani del sovrano. Un giorno Ombretta, girando da sola nel bosco, conobbe Andrea, un bambino che le confessò: ” Mia madre mi dice sempre che le persone che ridono come te soffrono della malattia della gioia”.Al ritorno a casa, la principessina raccontò del suo incontro, ma nemmeno il dottore Imbronciato, medico di corte, riuscì a diagnosticare quella strana malattia della Gioia che suscitava tanta allegria e che alla fine contagiò anche lui. Il re era contrariato, ma la regina non ne poteva proprio più di sopportare tutti i divieti del consorte e gli restituì la corona., Il re finalmente comprese tutti i suoi errori e le disse:” Letizia, mia regina, non abbandonarmi”. La regina gli sussurrò:” Non lo farò mai, mio amato Felice, mio re”. Il re, quando si sentì chiamare con il suo antico nome, fu come se cominciasse a vivere in quel momento, fece ritornare a corte la regina madre Letizia, chiese perdono al suo Popolo, che ritornò a chiamarsi Popolo degli Allegri, ognuno riprese il proprio nome, alla piccola Ombretta fu imposto il nuovo nome di Gioiosa. E la Gioia ritornò nel Regno.

Carmela Mantegna è nata e vive a Crotone e ama profondamente la sua terra di Calabria. Si è laureata in Lingue e Letterature Straniere a Pisa, ha studiato Scienze Teologiche nella sua città e ha frequentato a Roma la Scuola di Counseling Relazionale specializzandosi in Scrittura e Analisi Autobiografica. A Napoli ha conseguito il titolo di Orientatore familiare.

È da alcuni anni in pensione, dopo aver insegnato Lingua e Letteratura francese nelle Scuole Superiori, privilegiando una Didattica Sperimentale, sempre attenta ai bisogni dei giovani. É stata Formatore Ministeriale di Lingua Francese. La cultura francese ha lasciato in lei una profonda impronta per i lunghi soggiorni vissuti a Parigi. Ama spesso dire che vive da parigina nella sua città. In questa fase della sua vita si dedica alla scrittura, affrontando diversi generi letterari, dalla prosa alla poesia senza trascurare la Letteratura per l’infanzia, privilegiando un genere di storie che lei definisce “fiabe e favole relazionali” per la particolare attenzione data ai rapporti tra i personaggi (bambini-adulti, bambini-bambini, bambini-piante e animali) e ai tradizionali metodi educativi per poterli migliorare come il rimprovero immediato. È animatrice di laboratori di scrittura autobiografica per adulti e di laboratori di lettura per bambini.

La sua prima pubblicazione è un interessante libretto Il gioco dei Proverbi (Ed. Montag 2011), che aiuta a scoprire la propria personalità attraverso la saggezza popolare. Come narratrice, ha esordito con Ragnatele di vita (Ed. Montag 2013). Dall’esperienza di uno sportello di Counseling, arricchita da laboratori di lettura in un Istituto Comprensivo, nasce L’albero di Salomone (Ed. Gilgamesh 2015), la prima fiaba per bambini, che entra nella rassegna del prestigioso Progetto di Lettura Gutenberg 2016, Fiera del libro e della multimedialità, promosso dalla Fondazione Gutenberg di Catanzaro.

Nel 2015 l’autrice ha pubblicato la sua prima raccolta poetica All’uscio della mia anima (Casa Editrice Orizzonti Meridionali).

Ha partecipato a diversi Concorsi letterari, ottenendo importanti riconoscimenti:

Menzione d’Onore II Edizione Premio S. Francesco 2015

Attestato di merito Concorso Letterario Nazionale di Poesia Il Campanile 1a Edizione 2015

Menzione d’Onore Premio Nazionale Il Narratore 2015

Attestato di merito Premio Letterario San Valentino 2016

Diploma d’Onore Concorso Letterario Fiori di Maggio 2016

Nel 2016 si aggiudica il terzo posto con la fiaba La merceria di Bianca al Concorso Letterario Internazionale Emozioni in bianco e nero indetto dalla Casa Editrice del Poggio.

Nel 2017 pubblica con Mercati Editore Una Scuola per Principesse, un piccolo Trattato Pedagogico, che raggiunge un vasto pubblico di bambine e bambini grazie al Progetto Gutenberg.

Alla fine dello stesso anno pubblica con D’Ettoris Editori In tutto ciò che avviene è Dio che iene. Appunti personali delle Giornate di Spiritualità con Mons.Giuseppe Agostino Arcivescovo, un testo che rivela l’attenzione della scrittrice per gli studi biblici.

A cavallo tra il 2017-2018 pubblica con Gabriele Mercati Editore, Topo Poto, la cagnolina che annusava il vento, un libro che sottolinea la grande sensibilità per il mondo animale. Nel 2018 ha pubblicato, con Macabor Editore, il suo primo romanzo Album di famiglia che ha ricevuto una segnalazione per il valore letterario al concorso letterario nazionale indetto dalla stessa Casa Editrice. Il testo esalta il potere evocativo delle foto nella ricostruzione di una storia di famiglia. Lo stesso anno pubblica con Mercati Editore Una mimosa di nome Mimì, scritto insieme a Maria Angela Mantegna e illustrato dalla stessa autrice.

Nel 2019 Macabor ha curato la pubblicazione della fiaba per bambini Le due corde da bucato e la CTL Editori Storia di ghiandina che non voleva crescere corredata da un Laboratorio di comprensione del Testo strutturato da una docente di Lettere, Maria Brutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: