Ho (quasi) messo a posto i miei libri

La VJ Edizioni è lieta di annunciare la prossima pubblicazione del romanzo “Ho (quasi) messo a posto i miei libri”, opera prima di Giulia Canteri. Si tratta di un diario redatto “in diretta” durante il lockdown della primavera 2020, a causa del Covid. L’autrice si confronta con questa esperienza e con l’imminente esame di maturità.

E’ possibile prenotare sin d’ora il volume al prezzo promozionale di 10 euro (anziché 13 euro di prezzo di copertina) e senza spese di spedizione CLICCARE QUI. Non appena pubblicato il libro sarà spedito all’indirizzo indicato.

Come dice la giovane autrice: “in questo diario viene descritta la mia esperienza personale durante la quarantena per il coronavirus. Dato che il periodo durante il quale l’ho scritto risale agli ultimi mesi di scuola superiore prima di affrontare l’esame di maturità, il diario riporta i dubbi, i pensieri, le preoccupazioni e le ansie di una diciottenne costretta a video-lezioni da casa e a continue incertezze su come dovrà affrontare questa sua prova finale e sulla lenta realizzazione del fatto che non festeggerà l’ultimo giorno di scuola assieme ai suoi compagni di classe. Ma oltre a questo tema che fa da sfondo a tutto il manoscritto, vengono sviluppate altre due tesi. La prima riguarda tutti gli oggetti quotidiani presenti in casa che durante la reclusione hanno attirato la mia attenzione, permettendomi di capire che ognuno di loro, pure il più insignificante, è una sorta di tesoro nascosto, poiché racchiude in sé tutto il potere di un ricordo, di un evento lontano, di una storia da raccontare. Il secondo si focalizza invece sulla sistemazione della libreria che si distribuisce più o meno su tutte le pareti di casa mia. L’operazione di riordinamento di libri, saggi, riviste, opere letterarie… è una metafora della mente (in questo caso della mia) che nonostante noi tentiamo di rimettere a posto tutti i nostri pensieri, le nostre idee e i nostri ragionamenti, ci sarà sempre qualcosa fuori posto, o qualcosa da aggiungere e a quel punto si dovrà iniziare nuovamente da capo a sistemare per evitare che tutto ciò che pensiamo e con cui ci tormentiamo torni a ronzare caotico nel modo più disordinato possibile nella nostra testa.

Giulia Canteri è nata e vive in Valpolicella (VR). Ha un diploma di maturità artistica, ma frequenta la Facoltà di Lettere all’Università di Verona. Di sé dice: “Adoro scrivere e leggere, soprattutto romanzi d’avventura o fantasy, particolarmente quelli che appartengono alla letteratura inglese. Mi piace viaggiare e un giorno spero di poter girare per il mondo presso i luoghi più lontani e sconosciuti, come quelli descritti da Jules Verne. Il mio sogno sarebbe quello di scrivere le mie future avventure da viaggiatrice e vederle pubblicate in libro, in modo tale da spingere la gente a viaggiare e a conoscere il mondo da varie prospettive.”

demoni di polistirolo terzo classificato al “Primo Premio Internazionale Dostoevskij”

Federica Cunego ha vinto il terzo premio nella sezione Libro di narrativa edito del “PRIMO PREMIO INTERNAZIONALE DOSTOEVSKIJ” con la raccolta di racconti Demoni di polistirolo edito da VJ Edizioni. La qualità dei partecipanti ed il prestigio della giuria fanno di questo un grande risultato di cui l’autrice deve andare fiera e noi con lei per averlo pubblicato.

I crescenti riconoscimenti ottenuti dagli autori VJ ci stimolano ad impegnarci sempre di più per dar voce ai talenti che ancora non hanno potuto farsi sentire.

Grazie e complimenti a Federica da parte di tutto lo staff di VJ Edizioni. Grazie anche a tutti voi che continuate ad alimentare questa nostra “folle” idea di dar voce alla cultura nascosta.

Fu vera gloria? Ai posteri L’ardua sentenza

Così recita un verso della famosa Il Cinque Maggio di Alessandro Manzoni. Nel 2021 cade il bicentenario della morte di Napoleone Bonaparte, indiscutibilmente un uomo che ha segnato in maniera importante la storia del mondo occidentale moderno. Dal 1799 al 1815 è stato il protagonista assoluto delle vicende europee, per le battaglie in armi, ma anche per essere stato il promotore di importanti riforme, molte delle quali sopravvivono ancora, e non solo in Francia, dopo 200 anni. Dagli ideali della Rivoluzione francese all’impero, attraverso folgoranti campagne militari e conquiste il fascino di questo piccolo, ma grande uomo ha travolto l’Europa e la nascente America.

A 200 anni dalla morte qual è la percezione che abbiamo di Napoleone? Delle sue imprese, delle sue idee, delle sue riforme?

La VJ Edizioni lancia questa sfida: parlare di Napoleone Bonaparte, a 200 anni dalla morte, per tracciarne un profilo, visto dai “posteri” di manzoniana memoria. Il concorso sarà strutturato in tre sezioni: poesia, narrativa, e articolo. Ma il tema è vincolato: Napoleone Bonaparte.

Come da tradizione (vedi premio Letterario Clepsamia) i migliori elaborati saranno pubblicati in un saggio edito da VJ Edizioni. Inoltre i vincitori delle varie sezioni vinceranno la pubblicazione di un libro proprio.

FRA NON MOLTO PUBBLICHEREMO IL BANDO UFFICIALE.

Semplicemente come sei

La VJ Edizioni è lieta di annunciare la prossima pubblicazione del romanzo “Semplicemente come sei” di Michela De Paoli. Si tratta di un romanzo (inserito nella Collana Fiori di magnolia) rivolto ad un pubblico adolescenziale. La storia che ha per protagoniste tre amiche, studentesse liceali, in una sorta di romanzo di formazione corale. Trattando temi adolescenziali come i primi amori, la scoperta della propria vocazione, il desiderio di avere maggiore libertà e di fare le proprie scelte è una storia interessante anche per genitori, per aiutarli a capire meglio il mondo delle figlie.

E’ possibile prenotare sin d’ora il volume al prezzo promozionale di 10 euro (anziché 14 euro di prezzo di copertina) e senza spese di spedizione CLICCARE QUI. Non appena pubblicato il libro sarà spedito all’indirizzo indicato.

Sara, Liliana e Penelope si conoscono il primo giorno di liceo e diventano rapidamente grandi amiche. Sara è una ragazza sicura di sé, cresciuta in una famiglia serena ed equilibrata, ed è una studentessa brillante e diligente che non fatica ad adattarsi all’impegno richiesto dagli studi superiori, mentre per le sue amiche è un po’ più difficile. Liliana viene da una famiglia disfunzionale che le crea molti problemi, come carenze affettive o l’impossibilità di seguire la propria vocazione, mentre Penelope si sente diversa dai coetanei a causa della sua passione per il pianoforte e di un passato di bambina cicciottella da cui non riesce a liberarsi pur essendo molto dimagrita con l’ingresso nella pubertà. Liliana e Penelope sono entrambe invischiate in amicizie che non apprezzano più e uscendo dalle medie hanno entrambe scelto il liceo scientifico per motivi sbagliati, ma grazie a Sara riusciranno a decifrare e risolvere i propri problemi, decidendo di dire addio alle vecchie amiche con cui non si trovano più bene. Alla fine del primo anno di liceo, le tre amiche si recano a Londra per una vacanza studio, e anche questo evento sarà importante per la loro formazione ed evoluzione. Per Liliana la scoperta di sé passerà anche attraverso una crisi scolastica, una cotta per un professore e la separazione dei genitori; per Penelope passerà attraverso una storia con un ragazzo che condivide con lei la passione per la musica, un problema alla vista e il ritorno allo scoperto di vecchi problemi scolastici avuti alcuni anni prima; per Sara passerà attraverso l’aiuto dato alle amiche per sciogliere i nodi delle loro anime, che le farà scoprire la sua vocazione di psicologa. Ma soprattutto le tre amiche scopriranno se stesse quando incontreranno Giulio, Roberto e Matteo, tre ragazzi interessantissimi che dapprima sconvolgeranno la vita di Liliana e in seguito anche quelle di Sara e Penelope. Ad aiutare le tre amiche nel loro percorso ci sono anche un gruppo di insegnanti che non si sono dimenticati di quando stavano dall’altra parte della cattedra, un papà e una zia molto speciali, e un ragazzo che ama la radio. Alla fine di questo cammino di conoscenza di sé, che si conclude con gli esami di maturità brillantemente affrontati e superati, Sara, Liliana e Penelope sono d’accordo nell’affermare che è giusto per tutti essere semplicemente come si è.

#NotinMyName

La VJ Edizioni è lieta di annunciare la prossima pubblicazione del romanzo “#NotinMyName” di Beauden Mbonambi.

E’ possibile prenotare sin d’ora il volume al prezzo promozionale di 10 euro (anziché 14 euro di prezzo di copertina) e senza spese di spedizione CLICCARE QUI. Non appena pubblicato il libro sarà spedito all’indirizzo indicato.

Cosa devi fare quando, in un periodo in cui il terrorismo islamico è la più grande minaccia al mondo libero Occidentale, sei costretto a trasferirti proprio in un paese musulmano? Come vivrai? Ti troverai nei guai? Questo è ciò che si chiede Marlon, quindici anni, che ha perso la madre proprio durante uno di questi attentati. Dovendo seguire il padre, con il quale non ha il migliore dei rapporti, che ha trovato lavoro negli Emirati Arabi Uniti, per Marlon il futuro si prospetta senza speranze. Inizialmente rivestito di pregiudizi, con sua immensa sorpresa scopre una nuova città cosmopolita e progressista. A scuola non ha difficoltà a farsi nuovi amici, e i divertimenti non mancano mai. Così, man mano che il tempo passa, Marlon si rende conto che quelli che aveva erano semplici pregiudizi, e che la realtà corrisponde a tutt’altro. Ma una sera, mentre si trova a festeggiare con gli amici, viene catturato assieme a tre amici da una cellula dormiente dell’ISIS, da cui si salvano solo grazie al sacrificio di uno di loro e al pentimento di un membro della cellula. Questo episodio segna il definitivo riallacciamento dei rapporti con il padre, e il suo definitivo pentimento nei confronti dei musulmani. Alla fine, le informazioni dei sopravvissuti permettono l’eliminazione della cellula terroristica e, per il coraggio dimostrato, Marlon e la sua famiglia ricevono la cittadinanza emiratina. Il ragazzo è pronto a ricominciare una nuova vita, finalmente libera dalla paura.

“Prima che sia troppo tardi” di ettore pezzetti raccoglie consensi

Il romanzo di Ettore Pezzetti “Prima che sia troppo tardi” da noi edito nel 2020 continua ad ottenere riconoscimenti e visibilità. Pubblichiamo qui due interviste all’autore, pubblicate rispettivamente sul Giornale di Albignasego e la Gazzetta Letteraria.

Ritardi delle antologie clepsamia 2020

Cari Amici, purtroppo dobbiamo informarvi ancora sui ritardi relativi alla spedizione delle tre antologie contenenti le opere partecipanti al Premio Letterario Clepsamia 2020.

Dopo i ritardi dovuti alle nostre problematiche interne (Covid e problemi tecnici) abbiamo dovuto patire i ritardi della stamperia (che ha dovuto chiudere quasi un mese e che sta tuttora lavorando a basso regime) a causa della pandemia.

Anche il trasporto merci funziona in modo irregolare.

La situazione attuale è la seguente:

  • Antologia poetica: stampata ed in viaggio verso la nostra sede;
  • Antologia speciale Covid: in fase di rilegatura
  • Antologia di narrativa: in fase di ultimazione di stampa.

Prevediamo dunque (salvo ritardi nelle consegne) di inviare a chi ha prenotato SOLO l’antologia poetica le copie verso la fine di settimana prossima (27-28 gennaio). Chi ha la spedizione raccomandata riceverà presumibilmente le copie la settimana successiva. Per la posta ordinaria i tempi si dilatano. Per quanto riguarda le altre antologie crediamo che si debba aggiungere un’altra settimana.

Rinnoviamo le scuse per questi ritardi, ma davvero niente è stato intenzionale. Ci auguriamo che anche quest’anno la qualità del prodotto finale giustifichi la lunga attesa e lasci soddisfatti tutti.

Grazie ancora per la pazienza.

Un cordiale saluto dallo staff di VJ Edizioni.

Neretta

La VJ Edizioni è lieta di annunciare la prossima pubblicazione della fiaba “NERETTA” di Renata Pieroni con le illustrazioni di Annamaria Perotto.

E’ possibile prenotare sin d’ora il volume al prezzo promozionale di 7 euro (anziché 9 euro di prezzo di copertina) e senza spese di spedizione CLICCARE QUI. Non appena pubblicato il libro sarà spedito all’indirizzo indicato.

Renata Pieroni, nata a Bologna nel 1951, si è poi trasferita a Firenze dove vive tutt’ora. Ha insegnato in entrambe le città nella scuola primaria, vivendo esperienze interessanti e didatticamente innovative. Attualmente in pensione, si diletta a scrivere racconti e poesie, partecipando a qualche concorso, dove ha ottenuto alcuni riconoscimenti positivi.
Ha scritto un libro, autopubblicato, sulla sua vita a Bologna, intitolato “L’aria buona del giardino”.

Annamaria Perotto, è di Firenze, ama disegnare per la narrativa dell’infanzia con fantasia e stile personale, ha illustrato alcuni racconti collaborando a laboratori tra scrittura e comunicazione grafica per la scuola primaria; è stata vincitrice del Fiorino d’oro quale illustratrice di fiaba inedita.

Il racconto “NERETTA” – racconta l’autrice – è nato durante i miei anni di lavoro nella scuola primaria; hanno contribuito le esperienze quotidiane del rapporto con i bambini, le conversazioni sul loro mondo e le loro fantasie. In seguito le ho rielaborate per costruire la storia di una matita, che, maltrattata dai bambini, cerca una sorte migliore: vive esperienze e incontri fino a trovare un luogo magico, il migliore che potesse raggiungere.

La realtà dei luoghi conosciuti dai bambini nella vita quotidiana – prosegue Renata Pieroni – si anima in modo amichevole o minaccioso, Neretta è una bambina che ha paura, cerca amici, si emoziona, è felice, fino a trovare il posto del cuore, il mondo sognato.

Questa storia, in fotocopie, è stata letta e adoperata da me e da colleghi in varie classi nella scuola primaria, ottenendo sempre riscontri molto positivi da parte dei bambini, che si affezionavano ai personaggi, facevano il tifo per la piccola matita, ritrovavano situazioni e ambienti della loro realtà quotidiana.

Oggi diventa un libro per la Collana Fiori di Magnolia.

La principessina Ombretta si ammala di gioia

La VJ Edizioni è lieta di annunciare la prossima pubblicazione della fiaba “LA PRINCIPESSINA OMBRETTA SI AMMALA DI GIOIA” di Carmela Mantegna con le illustrazioni della stessa autrice.

E’ possibile prenotare sin d’ora il volume al prezzo promozionale di 7 euro (anziché 9 euro di prezzo di copertina) e senza spese di spedizione CLICCARE QUI. Non appena pubblicato il libro sarà spedito all’indirizzo indicato.

Alla morte del re Gioioso il popolo degli Allegri, con il nuovo re Agonia divenne il Popolo degli Ombrosi sottoposto al divieto di sorridere e di divertirsi e costretto ad assumere solo nomi allacciati al carro del dolore. Il successore non aveva mai sopportato che il padre, rimasto vedovo, avesse sposato la principessa Gaia e divenuto re, la scaccia dalla corte, obbligandola a cambiare nome. Quando Ombroso si sposò, alla sua consorte Letizia impose il nome di Malasorte. Ma la nascita della loro figlioletta Ombretta sconvolse, crescendo, i piani del sovrano. Un giorno Ombretta, girando da sola nel bosco, conobbe Andrea, un bambino che le confessò: ” Mia madre mi dice sempre che le persone che ridono come te soffrono della malattia della gioia”.Al ritorno a casa, la principessina raccontò del suo incontro, ma nemmeno il dottore Imbronciato, medico di corte, riuscì a diagnosticare quella strana malattia della Gioia che suscitava tanta allegria e che alla fine contagiò anche lui. Il re era contrariato, ma la regina non ne poteva proprio più di sopportare tutti i divieti del consorte e gli restituì la corona., Il re finalmente comprese tutti i suoi errori e le disse:” Letizia, mia regina, non abbandonarmi”. La regina gli sussurrò:” Non lo farò mai, mio amato Felice, mio re”. Il re, quando si sentì chiamare con il suo antico nome, fu come se cominciasse a vivere in quel momento, fece ritornare a corte la regina madre Letizia, chiese perdono al suo Popolo, che ritornò a chiamarsi Popolo degli Allegri, ognuno riprese il proprio nome, alla piccola Ombretta fu imposto il nuovo nome di Gioiosa. E la Gioia ritornò nel Regno.

Carmela Mantegna è nata e vive a Crotone e ama profondamente la sua terra di Calabria. Si è laureata in Lingue e Letterature Straniere a Pisa, ha studiato Scienze Teologiche nella sua città e ha frequentato a Roma la Scuola di Counseling Relazionale specializzandosi in Scrittura e Analisi Autobiografica. A Napoli ha conseguito il titolo di Orientatore familiare.

È da alcuni anni in pensione, dopo aver insegnato Lingua e Letteratura francese nelle Scuole Superiori, privilegiando una Didattica Sperimentale, sempre attenta ai bisogni dei giovani. É stata Formatore Ministeriale di Lingua Francese. La cultura francese ha lasciato in lei una profonda impronta per i lunghi soggiorni vissuti a Parigi. Ama spesso dire che vive da parigina nella sua città. In questa fase della sua vita si dedica alla scrittura, affrontando diversi generi letterari, dalla prosa alla poesia senza trascurare la Letteratura per l’infanzia, privilegiando un genere di storie che lei definisce “fiabe e favole relazionali” per la particolare attenzione data ai rapporti tra i personaggi (bambini-adulti, bambini-bambini, bambini-piante e animali) e ai tradizionali metodi educativi per poterli migliorare come il rimprovero immediato. È animatrice di laboratori di scrittura autobiografica per adulti e di laboratori di lettura per bambini.

La sua prima pubblicazione è un interessante libretto Il gioco dei Proverbi (Ed. Montag 2011), che aiuta a scoprire la propria personalità attraverso la saggezza popolare. Come narratrice, ha esordito con Ragnatele di vita (Ed. Montag 2013). Dall’esperienza di uno sportello di Counseling, arricchita da laboratori di lettura in un Istituto Comprensivo, nasce L’albero di Salomone (Ed. Gilgamesh 2015), la prima fiaba per bambini, che entra nella rassegna del prestigioso Progetto di Lettura Gutenberg 2016, Fiera del libro e della multimedialità, promosso dalla Fondazione Gutenberg di Catanzaro.

Nel 2015 l’autrice ha pubblicato la sua prima raccolta poetica All’uscio della mia anima (Casa Editrice Orizzonti Meridionali).

Ha partecipato a diversi Concorsi letterari, ottenendo importanti riconoscimenti:

Menzione d’Onore II Edizione Premio S. Francesco 2015

Attestato di merito Concorso Letterario Nazionale di Poesia Il Campanile 1a Edizione 2015

Menzione d’Onore Premio Nazionale Il Narratore 2015

Attestato di merito Premio Letterario San Valentino 2016

Diploma d’Onore Concorso Letterario Fiori di Maggio 2016

Nel 2016 si aggiudica il terzo posto con la fiaba La merceria di Bianca al Concorso Letterario Internazionale Emozioni in bianco e nero indetto dalla Casa Editrice del Poggio.

Nel 2017 pubblica con Mercati Editore Una Scuola per Principesse, un piccolo Trattato Pedagogico, che raggiunge un vasto pubblico di bambine e bambini grazie al Progetto Gutenberg.

Alla fine dello stesso anno pubblica con D’Ettoris Editori In tutto ciò che avviene è Dio che iene. Appunti personali delle Giornate di Spiritualità con Mons.Giuseppe Agostino Arcivescovo, un testo che rivela l’attenzione della scrittrice per gli studi biblici.

A cavallo tra il 2017-2018 pubblica con Gabriele Mercati Editore, Topo Poto, la cagnolina che annusava il vento, un libro che sottolinea la grande sensibilità per il mondo animale. Nel 2018 ha pubblicato, con Macabor Editore, il suo primo romanzo Album di famiglia che ha ricevuto una segnalazione per il valore letterario al concorso letterario nazionale indetto dalla stessa Casa Editrice. Il testo esalta il potere evocativo delle foto nella ricostruzione di una storia di famiglia. Lo stesso anno pubblica con Mercati Editore Una mimosa di nome Mimì, scritto insieme a Maria Angela Mantegna e illustrato dalla stessa autrice.

Nel 2019 Macabor ha curato la pubblicazione della fiaba per bambini Le due corde da bucato e la CTL Editori Storia di ghiandina che non voleva crescere corredata da un Laboratorio di comprensione del Testo strutturato da una docente di Lettere, Maria Brutto.

BUON NATALE

Per prima cosa dobbiamo delle scuse a tutti per il prolungato silenzio. In realtà l’attività della VJ Edizioni non si è mai interrotta, ma è stata rallentata da mille difficoltà, legate alla pandemia e non solo. Per aggiornamento: le antologie sono in stampa, ma purtroppo anche la stamperia marca gravi ritardi e non ha fatto in tempo a consegnarcele prima di Natale. Contiamo di avere tutto dopo le feste e di provvedere quindi immediatamente alla spedizione a tutti gli amici che hanno prenotato le copie.

Inoltre stiamo ricominciando a lavorare sui nuovi libri, soprattutto quelli inerenti ai vincitori del Premio letterario Clepsamia 2020 e alla nuova Collana Fiori di Magnolia.

Nella speranza che il 2021 segni il ritorno ad una normalità vi porgiamo i più cari auguri di un Sereno Natale.